suoni del silenzio logo

sponsor NelBelSalento.it

sponsor NelBelSalento.it

SUONI DAL MONDO n*2

SUONI DAL MONDO 2TAVO “Rivoluzione” (Red&Blue) Siamo soliti associare questa parola al cambiamento. Ai grandi ideali storici. TAVO nel nuovo singolo attribuisce a “Rivoluzione” il significato di imperturbabilità di rigenerazione dopo la sconfitta, dopo il dolore. La capacità di resistere. Di tornare al punto esatto di partenza come esseri immutabili. Inossidabili. Spiega l’artista a proposito del suo nuovo inedito: «Ho visto combattere una delle più grandi battaglie a una persona a me molto cara. Mi sarei aspettato di vederla fragile, di doverle stare accanto per raccogliere i pezzi che avrebbe perso lungo la strada, per sorreggerla. Invece ho capito che lei stessa “era davanti a tutti quanti”. Mi sono sentito piccolo. In questa canzone, ho solo osservato, nella speranza, un giorno di avere parte di quel coraggio.

Leggi tutto

Stampa

SUONI DAL MONDO...UN VIAGGIO TRA I DISCHI E LE PRIME DICHIARAZIONI DEGLI ARTISTI A RIGUARDO

suoni dal mondoTUCANO "Stranormale"(Autoproduzione)                                                                                                                                                                                                                                                                      «La mia paura più grande è ammalarmi di normalità. Adattare i miei sogni, il mio stile di vita, abbandonare le mie idee per scendere a compromessi con il mondo è la cosa che più mi spaventa». È da questa urgenza di Tucano che nasce l’Ep “Stranormale”, breve raccolta di quelle che il rapper romano definisce «cose per me normali ma strane agli occhi degli altri».  Il progetto nasce dalla necessità esasperare l’inadeguatezza quotidiana che l’artista si sente di provare da sempre, mostrando i pregi e i difetti di un’esistenza vissuta verso l’esagerazione in fuga dalla calma.  Il producer Hey Max, compagno di banco alle elementari dell’artista, ritrovato quasi per caso a un concerto di Primo Brown, ha collaborato al progetto ricordando gusti, passioni e interessi dell’amico di scuola, caratterizzandolo con atmosfere elettroniche ben distinte tra loro che interpretano i diversi sentimenti.

Leggi tutto

Stampa

LEGAME ARMONICO...ESCLUSIVO,  INTERVISTA A VITTORIO MARTELLOTTA! 

 73504839 405665446768708 4208103888835837952 o

Oggi mi trovo a chiacchierare con uno dei chitarristi emergenti del panorama Pugliese: vi parlo di Vittorio Martellotta,direttamente dalla città dei trulli, grande amico con cui ho condiviso una non breve esperienza di concerti. Ho sempre ammirato la sua ricerca del Suono, con la S maiuscola, il suo meticoloso e capillare studio sulla precisione.

Vittorio, come nasce l’amore per questo strumento? E in che modo ha cambiato la pianificazione del tuo futuro?  Innanzitutto ti ringrazio per i complimenti e per avermi dato la possibilità di parlare del mio progetto. Diciamo che la musica è sempre stata presente nella mia famiglia, mio padre e il mio bisnonno fisarmonicisti, il mio nonno materno chitarrista e bassista, mia madre ascoltatrice seriale di musica anni ‘80, gli stimoli di certo non sono mancati. Tuttavia, in un primo momento da bambino non ero per nulla attratto dalla musica, men che meno dagli strumenti musicali (nonostante casa mia ne fosse piena).Ciononostante, verso i 10/11 anni, scattò qualcosa in me che mi portò verso la chitarra, e come accade molte volte in questi casi, iniziai a “giocare” con una chitarra inutilizzata che avevo in casa e con cui successivamente iniziai a prendere le mie prime lezioni. In tutto questo posso dire che la musica non ha cambiato la mia pianificazione del futuro. Ora che ci penso, ho sempre avuto chiaro il percorso che intendevo fare: studiare al conservatorio, migliorarmi e lavorare con la musica.

Leggi tutto

Stampa

CONSERVATORI E LEZIONI ONLINE - PRO O CONTRO?   

musicisti cavalloSono ormai settimane che, per ottemperare alle drastiche misure prese dal nostro governo, siamo costretti a una vita sedentaria e domestica nelle nostre abitazioni. Una routine ben diversa dal pre-virus, soprattutto per chi, frequentando le università, era costretto ad allontanarsi da casa per giornate intere. È una grande situazione di stallo per la musica viva, condivisa, attraverso l’intesa che solo una presenza fisica può dare. Anche le nostre amate band sono a casa, costrette ad attendere la riapertura dei locali.  La mia riflessione però verte su un importante fattore, protagonista di questa quarantena: il tempo. 

Leggi tutto

Stampa

I CONSIGLI DEL PANDA *1

PANDA ALTAVILLA

I consigli del Panda *1Un film, un libro e una canzone. Siete in casa da giorni, in televisione ci sono i soliti programmi, non sapete davvero cosa fare? Il Panda arriva in vostro soccorso con questa rubrica salva-noia che vi consiglierà un film da guardare, un libro da leggere e una canzone da ascoltare, per rendere la vostra giornata piena d’arte.

Il film: Il castello errante di Howl
Stavolta vi propongo un film d’animazione giapponese diretto dal grande Hayao Miyazaki e prodotto dallo Studio Ghibli. Questo film del 2004 è tratto dall’omonimo romanzo di Diana Wynne Jones, ed è senza dubbio una bellissima favola moderna. Con un’ambientazione di inizio Novecento, nel pieno di una guerra, seguiamo le vicende di Sophie, una giovane cappellaia dall’animo dolce e pacato. Importunata da alcuni gendarmi, improvvisamente compare il misterioso mago Howl, su cui girano leggende terrificanti, a salvarla dai due. Dopo averla messa in salvo ed essere scomparso, la povera Sophie riceve una visita dalla Strega delle Lande che le scaglia una maledizione. Il film si sussegue in scene dai colori vivaci, una colonna sonora delicata che accompagna i protagonisti di questa fiaba con un finale mozzafiato. Un film da vedere e rivedere, instancabile, a mio parere utile per staccare da tutto e viaggiare in un mondo magico, ma non per questo facile.

Leggi tutto

Stampa

  • 1
  • 2