suoni del silenzio logo

sponsor NelBelSalento.it

sponsor NelBelSalento.it

  • Home

INDIA: UNA DONNA DALIT DIVENTA LA VOCE DEGLI AGRICOLTORI

Activist Nodeep Kaur Speaking at Farmers Rally at the Kundli Manesar Palwal Expressway in Haryana 629x472 1

India: una donna Dalit diventa la voce degli agricoltori

Il 12 gennaio di quest’anno a New Delhi, l’attivista 24enne Dalit Nodeep Kaur è stata arrestata dalla polizia dello stato di Haryana per aver protestato fuori da una fabbrica. Durante il lockdown del 2020, Nodeep si è unita a un’organizzazione locale per i diritti dei lavoratori chiamata Mazdoor Adhikar Sangathan (MAS) nella zona industriale di Kundli in Haryana. A gennaio Nodeep è stata accusata di aver maltrattato la direzione e il personale di una zona industriale durante una protesta e di aver anche aggredito la squadra della polizia.  Nodeep aveva partecipato alla protesta dei contadini anche contro le nuove riforme agricole del governo centrale. È stata arrestata, accusata in tre casi separati e poi incriminata in conformità con alcuni capi d’accusa della legge indiana, tra cui tentato omicidio, estorsione, assemblea illegale, sommossa e intimidazione criminale. Le è stata concessa la libertà provvisoria, ma i suoi casi sono ancora in sospeso. Il caso di Nodeep è stato ampiamente trattato dai media internazionali quando Meena Harris, nipote della vicepresidente americana Kamala Harris, ha chiesto il suo rilascio.

Leggi tutto

Stampa

ARABIA SAUDITA, TORNA A CASA DOPO 1.001 GIORNI DI CARCERE LOUJAIN AL-HATHLOUL

188010 loujain al hathloulweb

Loujain al-Hathloul, la coraggiosa attivista per i diritti delle donne dell’Arabia Saudita, è libera dopo 1.001 giorni di detenzione crudele e immotivata, tra isolamento, violenza sessuale, scioperi della fame e, alla fine, una condanna a oltre cinque anni che  tra sconto di pena e sottrazione dei due anni e mezzo già trascorsi in prigione  ha portato alla sua scarcerazione. Loujain era stata arrestata nel maggio 2018 e accusata di reati inesistenti  come lo spionaggio e la cospirazione contro il regno saudita  solo per aver rivendicato al movimento per i diritti delle donne il successo delle campagne contro la discriminazione di genere.

Leggi tutto

Stampa

L’Angola legalizza l’omosessualità

image

Da febbraio, l’omosessualità non sarà più un reato punibile in Angola. Così viene a decadere una legge che risale all’epoca coloniale portoghese. Già nel febbraio 2017, l’Assemblea Nazionale della capitale angolana Luanda ha votato per introdurre un nuovo codice penale per sostituire l’attuale “Código de Processo Penal” in vigore dal 1886, un relitto dell’epoca coloniale portoghese. In realtà, il nuovo Codice penale avrebbe dovuto essere adottato già nell’estate del 2017, quando però è sorta una controversia a proposito delle previste leggi sull’aborto, ragion per cui il parlamento angolano ha potuto procedere al voto finale sul nuovo Codice penale solo a gennaio 2019. Il 23 gennaio 2019, i deputati hanno finalmente votato a favore della revisione del codice penale con 155 voti a favore, uno contrario e sette astensioni. Tuttavia, poiché il presidente dell’Angola, João Lourenço, ha preso tempo fino a novembre 2020, le nuove disposizioni entreranno in vigore solo a febbraio 2021.

Leggi tutto

Stampa

ANGELINA JOLIE:"SE SUBITE VIOLENZA,CERCATE ALLEATI.NON E' SCONTATO CHE AMICI E FAMILIARI VI CREDANO".

Hollywood actress Angelina Jolie gives a press conference in Siem Reap province, Cambodia, Saturday, Feb. 18, 2017. Jolie on Saturday launches her two-day film screening of "First They Killed My Father" in Angkor complex in Siem Reap province. (AP Photo/Heng Sinith)

Angelina Jolie: "Se subite violenza, cercate alleati. Non è scontato che amici e familiari vi crederanno"

“Parlate con qualcuno, cercate alleati e persone da contattare in caso di emergenza”: è questo l’appello che Angelina Jolie fa alle vittime di violenza. L’attrice, da sempre impegnata con le Nazioni Unite per aiutare le donne che nel mondo subiscono abusi, è tornata sul tema in un’intervista rilasciata a Harper’s Bazar Uk proprio in vista delle festività natalizie, periodo che può diventare pericoloso momento di chiusura al mondo esterno per chi subisce violenza domestica.

Leggi tutto

Stampa

Spose bambine, doccia fredda per Maira. L'Alta Corte convalida il matrimonio della piccola pakistana...

sposa bambina suoni del silenzio

Pakistan. Spose bambine, doccia fredda per Maira. L'Alta Corte convalida il matrimonio della piccola pakistana... La piccola quattordicenne rapita lo scorso aprile e costretta a sposare il suo aguzzino; nei giorni scorsi il Tribunale di Lahore aveva disposto l'allontanamento della giovane. Ora cambia tutto...

Nuovo stop dopo le prime  aperture della giustizia pakistana contro il fenomeno delle spose-bambine, adolescenti rapite e costrette al matrimonio.

Leggi tutto

Stampa