suoni del silenzio logo

sponsor NelBelSalento.it

sponsor NelBelSalento.it

Home

L'ITALIA HA BISOGNO DI CULTURA NON DI SCIACALLI...

azzolina suoni del silenzio

IL MINISTRO AZZOLINA ASSUME OLTRE 85.000 INSEGNANTI E 11.000 PERSONALE ATA...POI BACCHETTA SALVINI "SAREBBE BELLO VEDERLO STUDIARE", MA IL LEADER DELLE FAKE NEWS ITALIANE VUOLE UN POPOLO IGNORANTE PER I PROPRI CONSENSI...QUADRA TUTTO!

E' stato firmato  il Protocollo per garantire l'avvio dell'anno scolastico a settembre. A porre le firme le due parti in causa: il ministero dell'Istruzione e le organizzazioni sindacali.

Dall'help desk per le scuole, alle modalità di ingresso e uscita, all'igienizzazione degli spazi, fino all'impegno politico per il superamento delle 'classi pollaio', con l'intenzione di avviare un iter normativo affinché venga fissato un tetto massimo sul numero di alunni nelle classi. Il documento offre regole alle istituzioni scolastiche ed ha l'obiettivo di essere  un punto di riferimento anche per studentesse, studenti e famiglie. Sulla didattica digitale, poi, la ministra ha specificato: "Noi abbiamo lavorato in questi mesi per garantire un ritorno in sicurezza dei nostri studenti. Stiamo facendo un lavoro complesso. La didattica digitale non è pensata per i bambini più piccoli. Dobbiamo restituire ai bimbi la socialità mancata nel periodo del lockdown". "Soddisfazione per i risultati raggiunti". Ad esprimerla Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola e Snals Confsal in una nota congiunta, nella quale affermano che "il Protocollo Nazionale della Sicurezza rappresenta un passaggio importante che i dirigenti scolastici e le scuole attendevano per organizzare la ripresa delle attività , obiettivo per il quale i sindacati si sono impegnati a fondo conducendo col ministero un confronto serrato e complesso: con la firma - aggiungono - si porta a compimento un impegno assunto esplicitamente gia' in occasione della firma del protocollo riguardante lo svolgimento degli esami di stato: le scuole possono ora disporre di un chiaro punto di riferimento su tutti i temi gia' portati all'attenzione del CTS, il che costituisce un concreto supporto al lavoro in atto per definire le necessarie modalità organizzative". Il Ministro Azzolina ha così espresso la sua soddisfazione in termini di lavoro e concretezza politica: “La bella notizia è arrivata. Il compito del governo è assumere i precari e ci siamo riusciti”. La ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha annunciato di avere ricevuto il via libera dal titolare dell’Economia Roberto Gualtieri per l’assunzione di “84.808 insegnanti precari a tempo indeterminato. Ci saranno poi 11 mila Ata”, ha aggiunto. Parlando poi della scuola materna, per la quale sono state approvate le linee guida, ha ribadito l’impossibilità del distanziamento tra i bimbi tra 3 e 6 anni. La ministra ha anche commentato le polemiche sollevate da Matteo Salvini (non nuovo ad alzare polveroni "gratuiti" pur di ritrovarsi alla ribalta politica... visto il calo nei sondaggi, dove il suo partito è sceso di 10 punti e durante il suo perenne tour elettorale viene accolto da fischi e insulti dagli abitanti dove cerca di far tappa), in merito al via libera del ministero dell’Istruzione all’assunzione di oltre 450 dirigenti scolastici, vincitori del concorso del 2017. Tra questi, c’è anche lei. Salvini l’ha quindi accusata di essersi “auto assunta preside”, ma Azzolina ha risposto: "Sarebbe bello vedere Salvini studiare, perché sulla scuola non ne azzecca una. Secondo la Lega un ministro dell'Istruzione ha il potere di bloccare un concorso per cui tanta gente ha studiato o viviamo in un Paese civile? Io mi sono iscritta a quel concorso nel 2017, quando non mi ero avvicinata alla politica, sono molto orgogliosa di averlo fatto, alzandomi alle 5 per studiare e poi andare a lavorare, tornare a casa e studiare di nuovo. C'è tanta gente che si è fatta un 'mazzo quadrato' per studiare. Io ho fatto tanti sacrifici, tanta gavetta. C'è qualcosa di sbagliato in questo?" e poi la Ministra ha aggiunto... "Secondo voi il ministro dell'istruzione ha il potere di bloccare una graduatoria? È l'amministrazione che assume." 

Antonio Di Lena
 

Tags: politica, italia, ministero, istruzione

Stampa